4 cose da fare per digitalizzare il proprio negozio

Si parla sempre più spesso di innovazione e digitalizzazione, ma come si è mossso il mondo dei piccoli negozi negli ultimi mesi?

Acquisto in negozio

L’idea iniziale che tutto quello che sta accadendo nel mondo potesse peggiorare la condizione dei negozianti, è vera solo in parte. Come è sempre stato, anche in un momento difficile come questo, l’obiettivo è crederci e continuare a lavorare, perchè il mondo del retail non si ferma.

E allora, ecco che andiamo a prendere spunto dalle imprese più grandi, ad analizzare come si stanno muovendo e a cercare di portare a casa un risultato anche in periodi di recessione.
Procediamo così per step ed analizziamo le 4 cose da fare per digitalizzare il proprio negozio.

Il primo consiglio che possiamo dare partendo dall’assunto che viene fuori dai trend delle ricerche dell’Osservatorio di Innovazione Digitale del Retail del Politecnico di Milano e sul campo in città come Napoli e Roma, è quello del ripensare allo spazio del proprio punto vendita.

Sempre meno persone possono entrare per motivi legati alla sicurezza, e quindi il tempo di permanenza nel negozio va migliorato e ottimizzato. A tal punto, va ripensato lo spazio del punto vendita aumentando gli investimenti in quello che sono i Totem informativi ed i dispositivi di prossimità per dare servizi e promozioni al cliente. Con l’ausilio di applicazioni collegate ai propri social network, diamo la possibilità al cliente di fruire di informazioni, promozioni e utilità che migliorano e velocizzano la sua permanenza nel negozio.

La seconda cosa da fare è sicuramente potenziare la propria attitudine al commercio elettronico con un e-commerce, che permette di incrementare la possibilità di vendite online, e garantisce anche la “virtualizzazione dello spazio” in sicurezza, permettendo la creazione di nuove tipologie di figure professionali legate alla logistica e agli adempimenti tecnici.

Il terzo obiettivo è quello di migliorare il servizio, e come si può digitalizzare questa opportunità? Semplicemente gestendo i clienti attraverso delle WebApp, che permettono al cliente di essere sempre collegato con il punto vendita (o il brand se si tratta di aziende più grandi) per rispondere a domande e garantire l’utilizzo migliore di prodotti e servizi.

La gestione remota è il quarto consiglio che serve ad addetti ai lavori e gestori di negozi. Scegliere un software gestionale che permette il controllo remoto di quello che sta accadendo nella propria attività in sicurezza, ci aiuta in un duplice modo: il primo è che abbiamo sempre sotto controllo incassi, magazzino e parte fiscale; il secondo è che permette la riduzione degli spostamenti per l’ambiente e l’evitare di tenersi in contatto con persone all’interno dello store allungando i tempi di permanenza e mettendo a rischio il distanziamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *