Spiccy – Rendi resto verificatore

Spiccy è il rendi resto che ti permette di verificare l’autenticità delle monete da 1 e 2 euro. Semplice ed intuitivo, un valido aiuto in tutte le attività commerciali che incassano soprattutto monete.

Il test con Spiccy è molto semplice: basta appoggiare la moneta al centro della grafica e, se questa rimane incollata, è autentica; viceversa se dovesse cadere si ha la prova che è falsa.

Spiccy è il rendi resto che ti permette di verificare l’autenticità delle monete da 1 e 2 euro. Semplice ed intuitivo, un valido aiuto in tutte le attività commerciali che incassano soprattutto monete.

Il rendi resto senza controllo della moneta, su richiesta, viene fornito in maniera totalmente gratuita dalla nostra azienda insieme con l’acquisto di un registratore di cassa.

I rendi resto da banco possono essere anche richiami visivi al bancone: in plastica con gomma antiscivolo o in altro materiale. Grazie alle feritorie è possibile inserire un flyer, che si lascia inserire e sostituire senza problemi, il messaggio pubblicitario sarà così sotto gli occhi di tutti.

Il verifica banconote è oggi un dispositivo quasi fondamentale per l’attività commerciale. E’ solitamente in grado di verificare in modo automatico, o tramite un operatore, alcune caratteristiche di sicurezza delle banconote.

L’importante è conoscere le caratteristiche di sicurezza delle banconote che già aiutano al primo colpo di identificarle per capire l’autenticità delle stesse:

Bisogna toccare gli elementi in rilievo, in quanto grazie a speciali tecniche di stampa i biglietti hanno una particolare consistenza. Poi bisogna guardare la banconota in controluce per vederne la filigrana, il filo di sicurezza e il numero in trasparenza. Le tre caratteristiche sono riscontrabili su entrambi i lati delle banconote.

Se poi muovete una banconota, sul fronte si può osservare l’immagine che cambia dell’ologramma. Mentre sul retro della stessa, inclinandola leggermente, è possibile notare la striscia brillante sui tagli bassi e su quelli elevati il numero di colore cangiante.

Oltre alle banconote è possibile distinguere le monete false. Per farlo, basta vedere se sono attirate da una calamita: se si attaccano sono vere. I falsari non riescono a riprodurre il magnetismo, che la Zecca dello Stato ottiene con un procedimento particolare e che serve a far riconoscere le monete dalle macchinette automatiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *